Panasonic presenta il suo visore VR in 4K e super ergonomico

Panasonic Corporation ha deciso di tuffarsi in un nuovo progetto in concomitanza del CES 2020, mettendo alla luce un nuovo visore VR (Virtual Reality) con pannello in 4K ultra HD e tecnologia HDR, sicuramente un’importante evoluzione di una tecnologia che ha mostrato sempre luci e ombre che ne hanno rallentato la diffusione, in questo caso con un particolare occhio al design.

Il visore è stato prodotto in cooperazione con Kopin Corporation ed integra tutto ciò che serve per un’esperienza immersiva e coinvolgente ma non stressante per il giocatore.

Hardware al top e design ergonomico ed innovativo

A sorprendere in questo prodotto non sono solo le specifiche al top, ma anche il nuovo design che lo rende facile e comodo da indossare come un paio di occhiali, la cui forma è un chiaro modello di riferimento.

D’altronde un limite di questa piattaforma di gioco è sempre stato lo stress a cui era sottoposto il giocatore, il quale dopo un certo periodo di tempo iniziava ad accusare l’affaticamento dovuto all’ingombro e al peso del visore indossato.

A coronare il tutto non mancano delle caratteristiche hardware veramente incredibili, con i due pannelli micro OLED prodotti in collaborazione tra Kopin e Panasonic, i quali grazie all’altissima risoluzione non generano l’effetto screen-door che porta l’utilizzatore a vedere la griglia di pixel che forma l’immagine.

Per rendere il tutto ancora più performante è stato inserito un modulo ottico progettato con 3M Company che perette una proiezione ed una visualizzazione dell’immagine nitida e senza distorsioni.

Un prodotto senza ombra di dubbio dalla caratteristiche ed il design fantastiche, fregiato di tutte le tecnologie ottiche proprietarie Panasonic presenti anche nelle fotocamere Lumix, ma quando sarà disponibile agli utenti e a che prezzo ?

Panasonic purtroppo non ha fornito informazioni al riguardo, ma tutto ci porta a pensare che sarà difficile vederli sugli scaffali dei nostri soggiorni, dal momento che la casa produttrice stessa ne consiglia un uso in ambito commerciale come turismo virtuale e sport in VR.